domenica 2 novembre 2014

E festa fu... Halloween in casa nostra

Al di là di tutte le polemiche che ho letto in rete su questa festa, io trovo che al giorno d'oggi crearsi delle occasioni per sorridere e festeggiare sia una cosa assolutamente positiva.
Questa festa che scalda gli animi e divide le coscienze ha, a mio avviso. un lato positivo che non dovremmo perdere di vista: l'umorismo.
Quanti di noi hanno avuto l'opportunità quando erano piccoli di scherzare con le proprie paure? Io credo pochi, perché non farlo adesso con i nostri figli?

Penso a tutti quelli che sostengono che la parola "Halloween" sia troppo esterofila e che noi non dobbiamo festeggiarla perché non ci appartiene e mi vengono in mente le nostre belle letture sul lettone per conoscere come in ogni angolo del mondo sono ricordati i defunti e onorati i santi.

Penso a chi sostiene che la festa di Halloween sia in antitesi con l'essere credente e mi viene in mente che siamo noi stessi a dare il giusto significato alle cose. Così come siamo noi a trasmettere ai nostri figli i valori in cui credere e la loro la giusta importanza.

Penso a chi sostiene che tutte queste immagini macabre siano diseducative e mi viene in mente che il travestirsi da mostro e addobbare la casa con fantasmi e ragni sortisca esattamente l'effetto contrario a quello che spaventa tanto alcuni genitori.

Il travestimento è un mezzo per sperimentare un identità diversa ed è un attività che non dovrebbe mai mancare nei giochi dei bambini. La distinzione tra realtà e fantasia inizia dal gioco.
Trovo che le attività tipiche della notte delle streghe siano un mezzo per esorcizzare le proprie paure divertendosi.

Aggiungo inoltre che "il far finta" di essere un mostro, una strega o un fantasma per gioco può essere un buona occasione per dar forma ad alcune emozioni che tendiamo a reprimere perché socialmente sconvenienti, come aggressività e voglia di trasgredire, che trovano in questa festività la possibilità di espressione in modo innocuo e divertente.

Le feste sono, a mio avviso, fatte per socializzare, per stare insieme in modo diverso dalla quotidianità. Sono occasioni che spezzano la routine e scandiscono il tempo per i più piccoli.

In casa nostra sono anche un immancabile occasione per creare, realizzare e riciclare, ingredienti molto importanti nella nostra (si, anche la mia) crescita. Usare la fantasia per realizzare qualcosa con le nostre mani, passare del tempo insieme per veder nascere la nostra idea ci rende contenti.

Per tutto questo, abbiamo investito il nostro tempo nel realizzare e invitato amici per festeggiare...

Ci siamo truccate




abbiamo addobbato la casa con tutte le cose realizzate nei giorni prima (qui e qui trovate il "passo passo" delle cose fatte)





Abbiamo preparato biscotti e comprato caramelle


e ci siamo divertiti tanto tra giochi, filastrocche e "dolcetto e scherzetto"

 .

                                   "infila le piccole barrette di cioccolato in tasca
                                      e scolpisci il mio sorriso in mille zucche"
                                                             disse la strega.

4 commenti:

  1. Che meraviglia! Brava, la penso come te e mi dispiace essermi persa questa festa quando ero piccola.

    RispondiElimina
  2. Condivido le tue idee. Complimenti per le cose che avete realizzato, sono bellissime!!

    RispondiElimina
  3. Grande Gio...condivido il tuo pensiero...evviva le menti aperte!!!!

    RispondiElimina
  4. che belle creazioni complimenti...alla fine basta divertirsi...

    RispondiElimina