lunedì 15 giugno 2015

Parigi formato famiglia

Un'altra città vista dopo tanti anni in veste diversa, da mamma di due ormai consapevoli turiste. Parigi, proprio per esaudire un desiderio della grande che da tempo sperava di andarci.

Stessa sensazione delle altre città, ancora più bella se condivisa con loro. L'entusiasmo del programmare, cercare e perdersi ha più gusto se stimolato dalle loro domande e curiosità.

Ho cercato di unire i "must" della città per volere delle figlie inserendo le cose insolite che tanto piacciono a la sottoscritta.

Il tempo, grigio e piovoso, non ci ha regalato  il lato migliore di questa città, i suoi colori e  il suo aspetto delicato ma abbiamo ugualmente apprezzato quell'atmosfera parigina, unica ed inimitabile.

I quartieri che preferisco li abbiamo percorsi in lungo e in largo, senza meta, entrando nei negozietti, gustando crepes e osservando il via vai dei parigini.

Il mio preferito senza dubbio Montmartre. È la parte della città che prediligo, quella artista, colorata e fantasiosa.


La Maison Rosa




Place du Tetre

Su questa deliziosa collina dove ancora si possono incontrare mulini e vigne si respira l'arte di  coloro che l'hanno frequentata come Renoir, Picasso e Toulouse-Latrec.


E' una città perfetta per andare a zonzo. Fatelo soprattutto nel quartiere più poetico, l'Ile-de la-Citè dove, oltre ad esserci i due "gioielli" della città, Notre Dame e la Saint Chapelle c'è un'atmosfera unica.

Sarà il colore tenue degli edifici, il lungo senna, i ponti e piccoli giardini qua e là ma ti viene voglia di sederti su una delle tante panchine e fermarti ad ascoltare, ascoltare la città che si racconta.



"non guardare la faccia fanciulla, guarda il cuore"... raccontarlo da lassù ha tutt'altro spessore.


Libreria Shakespear and Co

 "Mamma ma quante Tour Eiffel ci sono a Parigi?" Come darle torto, si scorge da quasi ogni angolo della città. Con i suoi 324 metri di altezza tenuti in piedi in maniere impressionante. Non perdetela al tramonto perché è allora che si mostra con il suo abito migliore.





Una passeggiata nel Marais è d’obbligo. Dal Centre Pompidou e la Piazza Igor Stravinsky  fino ad arrivare all'elegante Place des Vosges.  Questo è il quartiere dove si percepiscono
 maggiormente i contrasti di questa bella città.


"la città natale del suo spirito, respirala e conserva l'anima", diceva Victor Hugo





I MIEI CONSIGLI:
- Scaricatevi l'applicazione per la metro"Visit Paris by metro" vedrete quanto vi tornerà utile.
- Per quanto riguarda l'abbonamento per i mezzi di trasporto valutate bene secondo il numero dei giorni di permanenza e le cose che volete visitare.
Io ho fatto la "Paris Visite" (in 4 con bambine di 9 e 12 anni ho pagato 107 euro per 5 giorni).
La "Navigo Decouvert" e sicuramente più conveniente ma solo se il soggiorno prevede almeno 5 giorni all'interno della stessa settimana (servono inoltre foto tessera)
Se poi volete visitare tanti musei valutate di aggiungere la "Paris Museum Pass"che vi evita anche le lunghe file. La "Paris Pass" invece non la consiglierei.
Considerate che i bambini nei musei sono quasi sempre gratuiti.
- Se andate a visitare il Louvre tenete presente che non c'è il solo ingresso attraverso la piramide ma anche da Rue Rivoli 99 dove sicuramente troverete molta meno fila. Inoltre il venerdì dopo le 18.00 costa meno ed è aperto fino alle 22,00. Per esperienza in quell'occasione non c'è fila.
- La Foto migliore della Tour Eiffel la scatterete sicuramente da Trocadero (dove è presente una fermata metro) da sopra il Palais de Chillot.
- Se siete nei paraggi la messa cantata della domenica mattina a Notre Dame merita sicuramente.
- A Montmartre avete la possibilità di prendere la funicolare  o il Montmartrebus che fa il giro di tutto il quartiere (entrambi compresi nella Paris Visite).

Tra le "particolarità" della città non mi farei mancare la libreria Shakespeare and Company (37 rue de la Bucherie) entrateci e perdetevi tra le pagine.
Una visita al cimitero Père Lachaise, il cimitero monumentale più conosciuto al mondo.
Una pausa nei giardini di Luxemburg   a far galleggiare le bellissime barchette a vela insieme ai vostri figli o a guardare le partite di scacchi degli anziani signori.
Tra Rue Norvis e Avenue Junot trovate la simpatica scultura dell'uomo che esce dal muro.
Concedetevi un salto in uno dei due ponti dei lucchetti "Pont des Arts" o "Pont de Larchevechè" e soffermatevi a guardare il rito degli innamorati.
Ci sono angoli della città che meritano sicuramente una foto come la piazza triangolare Dauphine ne quartiere Ile de la citè e Rue Cremiex (la via colorata) nei pressi di Gare de Lyon.
Cercate un mercato, magari uno della domenica dove curiosare toccare e annusare. Di fronte alla Saint Chapelle in direzione di Notre Dame c'è quello dei fiori che nel fine settimana diventa anche degli uccelli, buttateci un occhio. Se poi avete il tempo di arrivare a quello delle pulci di Saint Ouen ancora meglio il mercato parigino per antonomasia
Nella capitale francese ci sono moltissimi musei e gallerie d'arte io ho apprezzato molto il museo Rodin  (potete visitare solo i giardini che sono la cosa più bella)  e l'Orangerie dove trovate le magnifiche ninfee di Monet.
Merita una visita anche l'interno dell'Opera, io che non amo lo sfarzo e il baracco vi dico andateci!

Inutile dirlo, deliziatevi con la Raclette , la Bourguignonne e la Fondue la sera a cena e le Crepes a pranzo (mi raccomando da chi le fa espresse e non da chi ne ha una grossa pila già cotta, il sapore è totalmente differente).

Come sempre trovate le mie recensioni su  Tripadvisor





8 commenti:

  1. Ottimi consigli, meriti davvero un grazie!
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina
  2. Belle foto, complimenti. E' un po' che manco da Parigi, vorrei tornarci, ma troppi sono i posti dove vorrei tornare, ed ancor di più quelli in cui vorrei andare per la prima volta!

    RispondiElimina
  3. Troppo belle queste fotografie. Ciao.

    RispondiElimina
  4. la mia destinazione papabile ad ottobre :) complimenti per le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te un "complimentone" ;-)

      Elimina