venerdì 15 giugno 2012

un luogo dove spazio e tempo raccontano emozioni!

Secondo appuntamento con la staffetta tra blog (qui il primo appuntamento).  Stavolta il tema richiede di parlare di una meta di viaggio che consiglierei e perchè...

C'è un posto  sulla terra dove l'impatto con la natura ti entra dentro e ci rimane . Con i suoi colori, i suoi rumori, i suoi odori, le sue forme, il Kenya rapisce le tue emozioni!

In Africa si riscopre il tempo per appropriarsi dello spazio...che significa direte voi? I tempi sono lenti perchè ci vuole calma e tranquillità per vivere intensamente. Gli spazi sono immensi ma a misura d'uomo.




Un dirupo a strapiombo su un lago rosa, formato da tanti eleganti fenicotteri,

 il Kilimangiaro che guarda tutti dall'alto nascondendosi tra le nuvole,

migliaia di specie  animali, così selvaggi quasi irreali,

possenti Baob, alberi meravigliosi dalle ossute braccia protratte verso un cielo di lapislazzuli.,

 vecchi autobus stracolmi che percorrono strade  color rame acceso piene di polvere,

donne avvolte in allegri tessuti coloratissimi che trasportano ceste sul capo.

I Masai, parte integrante della natura, con le loro orecchie allungate dal peso di grandi orecchini con le loro vesti rosso fuoco e le loro abitazioni fatte con lo sterco degli animali.


Pieni di mosche di cui ignorano la presenza...






Poi ci sono loro......grandi occhi scuri, spalancati e curiosi.
Pancini gonfi,  piedi scalzi,
 tante (troppe) piccole mani imploranti.

Loro che dovrebbero essere a scuola ma non possono andarci,

 loro che pensano che un quaderno, una penna o una maglietta sono lussi che non gli appartengono.

 Sono i primi a farsi avanti e i primi a mostrarti una realtà che muta il senso delle cose.





 Una terra che ti costringe a pensare, un paradiso terrestre che si spera non venga mai alterato, dove flora e fauna fanno da padroni. Un luogo dove la varietà di animali sembra irreale, dove il perenne silenzio racconta emozioni forti.




La prima volta che ho visitato questa meravigliosa terra avevo 25 anni e allora quei luoghi e quelle persone mi hanno mostrato un mondo che non avrei pensato, ma che risiedeva dentro di me, forse meno intenso e meno toccante.

 Sono stati giorni di immersione totale, giorni di sveglia all'alba scoprendo inutile il dormire. Giorni in cui ho inalato repellente insetticida e ingurgitato razioni antimalarica. Percorso strade piene di polvere con buche infinite, comprato il latte in baracche di lamiera e pompato l'acqua per farmi una doccia ma non ci crederete...io ancora ho bisogno di rubare un po di pace da quegli sguardi e quei sorrisi impressi nella mia memoria africana.







Spero di poter portare, un giorno, le mie bambine a visitare questa terra nel frattempo gli racconto le mie impressioni sfogliando un vecchio album fotografico come ho raccontato qui.





Questi tutti i blog che hanno aderito alla staffetta:

Bimbiuniverse - http://bimbiuniverse.blogspot.it
Casa Organizzata - www.4blog.info/casaorganizzata
simona elle - http://www.simonaelle.com/search/label/Staffetta%20tra%20blog
mammachetesta - http://www.mammachetesta.com/category/di-blog-in-blog/
Viaggi e Baci - http://viaggiebaci.wordpress.com
MAMMAMIACOSAFACCIO!? - http://mammamiacosafaccio.blogspot.it/
Mamma Studia! - http://mammastudia.blogspot.it/search/label/staffettadibloginblog
BabyGreen - http://www.babygreen.it/search/label/STAFFETTA
Il caffè delle mamme - http://www.ilcaffedellemamme.it/tag/di-blog-in-blog/
Il Blog della Simo http://simobre.wordpress.com/tag/dibloginblog
Cuore di leonessa http://mogliefidanzatedelreggimentosanmarco.wordpress.com/category/di-blog-in-blog/
Simona Ortolan http://ilpampano-designbimbi.blogspot.it/
Palmy Mens sana - Learning is experience http://laproffa.blogspot.it/
Accidentaccio http://accidentaccio.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog
Angela Ercolano: http://supermamma.mammacheblog.com/
La Diva delle Curve http://www.divadellecurve.com/search/label/staffetta
Il mondo di Cì http://ilmondodici.blogspot.it/search/label/staffetta%20blog
Per mille Cammelli! http://permillecammelli.blogspot.it/
Mavie - http://www.mavie.it/tag/di-blog-in-blog/
La bussola e il diario: la vita e il viaggio: http://bussolavita.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog
Girovaga:http://www.giro-vaga.blogspot.it/tag/di-blog-in-blog/
unamammaperdue http://unamammaperdue.blogspot.it/search/label/di%20BLOG%20in%20BLOG
Cento per cento Mamma http://centopercentomamma.blogspot.it
MammeMatte: http://www.mammematte.org/search/label/dibloginblog
GocceD'aria: http://www.goccedaria.it/tag/goccedaria/staffetta%20blog.html
silviaballico: http://lavandaecioccolato.blogspot.com
Paroladilaura http://www.paroladilaura.blogspot.it/
Diario magica avventura http://lamiadolcebambina.blogspot.it/
Elegraf http://elegraf77.blogspot.it/
Sono una mamma non sono una santa http://theyummymom.blogspot.it/
Cardamom http://www.designcardamom.blogspot.it/
Ideamamma: http://www.ideamamma.it
Passe-partout: http://partoutml.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20Blog%20in%20blog
Monica e lo Scrapbooking http://monicc.wordpress.com
Francesca Sfriso: http://mammefaidate.blogspot.it/2012/05/di-blog-in-blog.html
Vivere a piedi nudi http://vivereapiedinudi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
Mikkamade http://mikkamade.blogspot.it/
PorcellinoGiramondo http://porcellinogiramondo.blogspot.it/
Gina Barilla - mamma distratta: http://ginabarilla.blogspot.it
Le due Coccinelle: http://www.leduecoccinelle.it/di-blog-in-blog/
Design Therapy: http://www.designtherapy.it/
Tanto per... : http://tantoperche.blogspot.it/search/label/dibloginblog
Mother of two: http://mammadisem.blogspot.it/search/label/DiBlogInBlog
Home-Trotter: http://www.home-trotter.blogspot.it
Illustrando un Sogno: http://silviomacca.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog%20-%20Staffetta
Crea-Family http://crea-family.blogspot.it/
Le avventure della pand-family http://www.emmaeluca.com/?cat=40
Cristina http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/
Allegri Briganti http://www.allegribriganti.it/blog/
Newbie mom http://newbiebloggernewbiemom.blogspot.it/
Bodò. Mamme con il jolly www.bbodo.it
Ostuni Magazine http://ostunimagazine.blogspot.it/
bimbumbeta (di Beta) http://bimbumbeta.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
Sono al Mondo http://sonoalmondo.blogspot.it/
Ferengi in Addis http://ferengiaddis.wordpress.com/
















.









100 commenti:

  1. Ciao Giorgia, bellissimo post con bellissime fotografie. Ma in cosa consiste questa staffetta? Ciao, a presto.
    Antonella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni 15 del mese tutti i blog che aderiscono parlano dello stesso argomento. Se vuoi partecipare vai sulla pagina staffetta di blog in blog e tri inscrivi per il prossimo mese

      Elimina
  2. Il tuo racconto mi ha emozionato... io del Kenya conosco solo il mare, ma mi sono ripromessa di visitare anche l'interno, che deve essere meraviglioso!
    Complimenti per le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'interno è un mondo a parte rispetto al mare che merita ugualmente ma non è l'essenza!

      Elimina
  3. Bellissime foto!!! Mio figlio innamorato da sempre dell'Africa (leggi fans sfegatato di Releone) è una vita che mi chiede di portalo a visitare quei posti!!! Chissà che prima o poi....
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi portarlo vedrai quanto ne sarà colpito

      Elimina
  4. L'Africa ti entra dentro...e li rimane! Io molti anni fa sono stata 1 mese in Sud Africa e ora sto facendo il conto alla rovescia per portar tornare con i miei gemellini. Quando ero incinta ho detto che a 7/8 anni li avrei portati. Mi mancano ancra 4 anni! Resisterò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora io sono in ritardo le mie hanno 7 e 9 anni :-)

      Elimina
  5. Ho i brividi Giorgia.. Prova la stessa sensazione per l'africa e mi sono commossa nel vedere la foto di quel bimbo ... :'-)
    Anche io spero di portare mia figlia un giorno , magari ancora in Tanzania dove sono stata non come turista ma come operatrice di umanità ...
    Bellissimo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vaty, anche tu emotiva come la sottoscritta? Che bello in Tanzania come operatrice umanitaria, hai scritto qualcosa di questa esperienza?

      Elimina
    2. Non ancora gio.. Ma magari un Giorno !!

      Elimina
  6. Bellissime foto, splendide emozioni..percepibili anche da una prosaica scrivania.. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella questa della prosaica scrivania...

      Elimina
  7. Ho una cugina che soffre - letteralmente - di mal d'africa. Ogni volta che torna riporta con se migliaia di foto stupende, con colori così densi che le immagini sembrano tridimensionali... ed anche le tue trasmettono la medesima sensazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il successo di una foto è facilitato dal soggetto ritratto e in Kenya non fai fatica a far belle foto

      Elimina
  8. queste foto sono straodrinarie, come il tuo racconto. credo sia un luogo magico chssa se riuscirò mai ad andarci. buon we un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai dire mai...io te lo auguro, grazie.

      Elimina
  9. Se queste sono fotografie chissà dal vero che sensazioni!! Un viaggio che arricchisce sotto molti punti di vista. ciao Paola

    RispondiElimina
  10. Ah l'Africa...troppo lontana purtroppo! Per ora mi accontento di foto e documentari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si puo vivere un viaggio anche dai racconti, poi chissà...

      Elimina
  11. Se queste sono fotografie chissà dal vero che sensazioni!! Un viaggio che arricchisce sotto molti punti di vista. ciao Paola

    RispondiElimina
  12. ...leggendoti, vien voglia di partire immediatamente.

    RispondiElimina
  13. Ancora qualche anno e poi ci andiamo anche noi. Chi c'è stato sostiene che il mal d'Africa esiste davvero, la nostalgia, la voglia di tornare.. Bellissimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora aspetto qualche anno per le tue impressioni :-)

      Elimina
  14. Ciao Giorgia, grazie per essere passata da me e per essere diventata mia follower ^_^
    Queste foto sono bellissime e raccontano un continente che amo molto! Come forse hai visto dai miei diari di viaggio l'anno scorso sono stata in Tanzania, vicinissima e molto simile al Kenya. Sono viaggi sicuramente da consigliare a chiunque quindi ottima scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vado a vedere i tuoi diari che mi sono sfuggiti

      Elimina
  15. Un animo sensibile sa cogliere la Bellezza anche nella sofferenza di quelle terre. MERAVIGLIOSE IMMAGINI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per l'animo sensibile ma credimi impossibile non coglierla. Si c'è tanta sofferenza ma c'è anche estrema bellezza

      Elimina
  16. Gio, mi hai fatto venire il mal d'Africa senza averci messo piede!

    RispondiElimina
  17. Giorgia, quante emozioni nel leggere questo post... "Loro che dovrebbero essere a scuola ma non possono andarci,

    loro che pensano che un quaderno, una penna o una maglietta sono lussi che non gli appartengono.

    Sono i primi a farsi avanti e i primi a mostrarti una realtà che muta il senso delle cose", un viaggio che fa pensare davvero.

    P. S. ho riconosciuto la foto che avevi postato per Viaggi e baci se non sbaglio... Un'altra cosa, ti consiglio di mettere "Kenia" nel titolo del post altrimenti è più difficile trovarlo nei motori di ricerca...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta di aver suscitato emozioni il merito è del kenya però non mio. I bambini sono un ricordo indelebile, forse perchè io amo i bambini e loro meriterebbero le stesse opportunità di molti altri.
      Grazie per il consiglio ma ho un debole per i titoli che dicono e non dicono, che incuriosiscono. per trovarlo conto sui tag altrimenti non importa. Ti sembrerà anomalo ma non mi importa nulla dell'aspetto tanti lettori, ho una filosofia tutta mia sul blog, che non mi renderà mai super letta ma non importa. Un saluto

      Elimina
    2. A me non sembra per niente strano... neanche io sono fissata con queste cose statistiche, però se cercassi un suggerimento sul Kenia e trovassi subito questo post sarei felice... il titolo per me è come un ponte tra quello che desidero comunicare e l'interesse di chi arriva da me... forse mi sono espressa male e ti ho dato l'impressione di "coltivare" la popolarità... ma penso che ti sarai accorta che non mi interessa... io ogni volta che ricevo un commento sono contenta! Certo, mi piace allargare le mie conoscenze ;-)

      Elimina
    3. Grazie Tiziana ho capito benissimo cosa mi volevi dire, non ti sei espressa male. Comincio a conoscerti e so che non sei in cerca di "numeri". Inoltre ci tengo a dire che generalmente non critico mai ciò che è diverso da me, quindi anche chi è in cerca di popolarità ben venga ognuno ha un idea diversa del proprio angolino, come lo chiamo io.
      Il titolo dovrebbe proprio essere quello che tu dici ma io lo trovo piu "poetico" se vago :-) si lo so...sono strana!

      Elimina
  18. No ecco, guarda, leggo queste parole, guardo queste foto ed è come mi si strappasse qualcosa dentro... Come una nostalgia di cose che ancora non ho visto. Bello, grazie, coinvolgente

    RispondiElimina
  19. Che viaggio entusiasmante, grazie per queste emozioni che ho potuto assaporare attraverso i tuoi click e parole
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta sia arrivata un po della magia di quel luogo

      Elimina
  20. Condivido il mal d'Africa, anche se in millesima parte, dopo essere tornata da Zanzibar mi sono sentita alienata per un linghissimo periodo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si puo anche succedere di portarsi dietro il negativo

      Elimina
  21. Ecco, io sono già stramazzata al suolo col mal d'Africa pur non essendoci mai stata! Il Kenia.. quanto vorrei andarci! Che foto splendide, bellissime! Che colori Giorgia.. e i Masai!
    Ti invidio molto questo viaggio, posso solo augurarmi che la vita mi faccia questo regalo di poterci andare. Grazie per le emozioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per quel poco che comincio a conoscerti sono sicura ti piacerebbe tanto. Ti auguro di fare al più presto questa esperienza perchè Laura ne tornerebbe ricchissima di emozioni :-)

      Elimina
  22. Ciao Giorgia, hai scritto un post bellissimo e con delle foto bellissime! Grazie per il viaggio che mi hai fatto fare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie è vero allora che i viaggi ci sono fare anche con i racconti :-)

      Elimina
  23. Bellissimo viaggio ricco di emozioni, grazie per averlo condiviso con noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condividere le cose belle è il mio motto!

      Elimina
  24. Tanta bellezza nelle tue foto e nelle tue parole. Si capisce che venendo via da certi luoghi subentri il mal d'Africa!

    RispondiElimina
  25. Che reportage stupendo...foto magnifiche di un posto esaltante...per chi che come me non ci è mai stato...è una possibilità di "vivere belle emozioni" guardando le tue foto. Ciao e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pino, le tue parole mi fanno capire di essere riuscita nell'intento

      Elimina
    2. Sì in pieno!...Grazie per essere passata da me e di aver apprezzato la mia poesia! Ciao e buona settimana.

      Elimina
  26. Questi posti sono davvero un'altra dimensione, mia figlia Lisa ci lascerebbe il cuore!!!!
    Complimenti per l'articolo davvero molto bello!!!!
    Un abbraccio
    Moni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora devi portarla a lasciare parte del suo cuore!

      Elimina
  27. Vorrei tanto provare la sensazione di essere sotto ad un baobab. Vorrei tanto provare come ci si sente a guardare quelle grandi distese aride e scoprire cosa vedono quegli occhi di bambino. Bellissimo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Tiziana, il Baobab e gli occhi dei bimbi sono l'essenza del luogo. Ti auguro di provare queste emozioni un giorno

      Elimina
  28. Bello il tuo post :)
    Bisogna essere pronti per l'Africa. Io so che tornerei devastata, e sicuramente migliore.
    Simo (Il Blog della Simo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse non si è mai pronti a vedere una povertà che non ci appartiene ma è sempre il momento giusto per imparare da loro!

      Elimina
  29. l'africa mi ha sempre un po' intimorita, forse per quell'essere terra e istinto primordiale, quella parte di noi che reprimiamo. chissà se mai ci andrò, di sicuro leggendo tutti questo post della staffetta fa fare un vorticoso viaggio intorno al globo molto interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io al contrario ho un attrazione verso questi posti, come una ricerca personale interiore...bho, sono singolare lo so!

      Elimina
  30. Bellissimo!! E' da un bel pò che mi sono persa tra i tuoi post e le tue foto...mi aggiungo volentieri ai tuoi follower!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benvenuta tra le mie lettrici ne sono molto felice, verrò a trovarti anche io. Grazie per il " mi sono persa" :-)

      Elimina
  31. Cara Giorgia, questo è uno dei post più belli da quando mi sono avvicinata al mondo dei blog. Tempo fa, avevo pubblicato sul mio un'intervista ad un ragazzo italiano che da anni fa la Guida in Africa ed è emerso lo stesso amore, lo stesso rispetto, lo stesso trasporto che emerge in ogni tua parola qui. Rocco, questo è il nome di questa guida, ci ha portato il figlio già molte volte ed invita a fare lo stesso. Anche io, come te, spero di far conoscere questa realtà ai miei bambini. Credo sia un arricchimento che cambierà le loro vite per sempre. Grazie davvero per questo post. E, come sempre, le foto sono superlative! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, non sono brava a ricevere troppi complimenti... come ti ho detto altrove è facile trasmettere emozioni quando il luogo te ne fornisce infinite. E' anche facile fare una bella foto se il soggetto è meraviglioso o molto espressivo. Comunque grazie a te per le tue parole, sono un po "imbranata" quando ricevo lodi ma mi fanno piacere, molto! Un abbraccio anche a te

      Elimina
  32. Un post meraviglioso... da leggere e "assorbire" pian pianino! Grazie!

    RispondiElimina
  33. Queste immagini lasciano una profonda emozione e la consapevolezza che quello che esiste oltre il nostro orizzonte fa parte del nostro mondo e andrebbe amato e rispettato come una parte di noi. Spero un giorno di poter visitare quei magnifici posti e di scambiare un sorriso con quei popoli così fieri delle loro radici.
    Un caro saluto
    Francesca

    http://thetraveldiaryblog.blogspot.it

    RispondiElimina
  34. bellissimo post sorellina,hai dato voce alle mie emozioni!! che nostalgia di quei luoghi, di quei colori e di quel popolo meraviglioso! anch'io da quando sono mamma ho il grande disiderio di portarci i figli.......... chissà se ci riusciremo insieme! sei speciale tvb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà? I programmi non ci portano fortuna ultimamente! Ti abbraccio sorellona

      Elimina
  35. Bellissimo post, sono stata anche io in Kenya ed è stato tra i più bei viaggi che ho fatto, i Masai, il safari e le notti in tenda...meraviglioso. Sarebbe bello tornarci da mamme!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero di riuscirci tra qualche anno che sono piu gradi

      Elimina
  36. Complimenti per le foto...tante e bellissime!anche se non è l'unica, la foto del baobab è emozionante...è un albero che mi piace molto...saggio custode di una terra che dev'essere davvero meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io dico sempre che il Baobab (dal vivo) è una presenza silenziosa ma che urla!

      Elimina
  37. Anche io ho il mal d'Africa: mi e' venuto min Tanzania. E ogni tanto anche io mi trovo a sfogliare quell'album!!!

    RispondiElimina
  38. ciao Giorgia il link del gruppo che mi hai consigliato non si apre.

    RispondiElimina
  39. wow che foto splendide... l'africa è un paese che devo ancora visitare, ma prima o poi ce la farò!

    RispondiElimina
  40. Ciao Giorgia,
    grazie per avermi permesso di vivere anche da qui, da questa fresca e asettica stanza di una città occidentale, le atmosfere di una meravigliosa terra, piena di colori, odori e sapori che qui posso solo immaginare, e grazie alle tue bellissime immagini.

    Un sorriso
    Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mia cara Grazie felice di averti portato un pezzettino di questa terra.

      Elimina
  41. bellissimo questo post Giorgia: andare il Africa è sempre stato il mio sogno e chissà che un giorno...
    Un sorriso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho sempre avuto il sogno di andare in India e Patagonia auguriamoci di realizzarlo!

      Elimina
  42. Complimenti giorgia,il post è bellissimo e le immagini pure...
    Io ho visitato solo l'arcipelago di Capo Verde, mi piacerebbe inoltrarmi nel cuore dell'africa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'interno è un'altro mondo, un esperienza da fare

      Elimina
  43. Che foto meravigliose!
    Un racconto che incanta!
    Prima o poi vorrei visitare anch'io l'Africa!
    A presto,
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, benvenuta nel mio blog e grazie

      Elimina
  44. Mi hai regalato un bellissimo viaggio virtuale.
    Terra affascinante che mi e' venuta ancor piu' voglia di visitare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Sono contenta ti sia piaciuto.

      Elimina
  45. Che meraviglia questo post e anche il tuo blog! Complimenti!
    Guardare queste foto mi fa venire un tuffo al cuore, io ho vissuto 6 mesi in Benin, paesaggisticamente meno vario del Kenia, c'è molta savana, ma le te foto mi ricordano quei momenti, gli odori,i colori, gli spazi, gli occhi...concordo in tutto quello che scrivi, l'Africa ti lascia proprio così.
    Piacere di averti conoscuta!
    Lauretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura e benvenuta il piacere è reciproco. Hai mai scritto di quella esperienza?

      Elimina
  46. Finalmente sono riuscita ad arrivare anche qui ... ;D
    e non so come ringraziarti per avermi fatto rivivere le emozioni, proprio le stesse, giuro!, vissute quando ho visistato questo splendido paese all'età di 26 anni.
    E' stato il mio primo viaggio in Africa nera, organizzato in pochi giorni e senza la dovuta preparazione, quello che mi ha fatto cambiare completamente la mia idea di viaggio. E' stato duro accettare la povertà, impossibile non commuoversi davanti ai bambini che in mezzo alla savana cantano Jambo e gridano sorridenti Hakuna Matata, fantasico girare ore e ore a bordo di una jeep e dormire in un campo tendato senza pretese e corrente elettrica sotto un cielo stellato ...
    E' stato il viaggio che mi ha contaminato di mal d'Africa da cui non sono ancora riuscita a guarire.
    Anche mio figlio mi cheide spesso di guardare le foto di quel viaggio, ignaro che durante il safari mi sono ripormessa che "quando avrò un bambino lo porterò qui" ... spero che il momento arrivi presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ero certa che avresti condiviso il mio pensiero su questo bellissimo posto!

      Elimina
  47. Un viaggio che lascia il segno... Dovrebbero andarci tutti in posti così, chissà se le persone tornerebbero migliori? (anche se ho molti dubbi...). Provo un'emozione forte a vedere queste foto, per la loro bellezza e intensità e in un secondo tempo perchè mi chiedo del destino di quei bambini... Mi sembra irrinunciabile andare laggiù, se almeno il turismo servisse a migliorare le loro condizioni di salute...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che il turismo sia comunque una risorsa per loro certo se fosse frequentato da un turismo più consapevole e pensante sarebbe meglio

      Elimina
  48. Ero certa che il tuo post e le tue fotografie mi avrebbero toccato il cuore!!! Meraviglioso il Kenya, soprattutto visto dai tuoi occhi. Ciao Simona

    RispondiElimina
  49. che meraviglia! e che foto....complimenti!!

    RispondiElimina