venerdì 9 novembre 2012

I bambini alla scoperta di....Roma

Giorni fa riflettevo che è molto più facile fare i "turisti" in una città che non conosciamo che nella città dove abitiamo. Siamo abituati a dare per scontato ogni luogo che incontriamo nei nostri spostamenti. Siamo troppo presi dalla frenesia quotidiana per soffermarci, osservare e ammirare. Pensiamo di saper tutto del luogo dove viviamo, a volte capita anche di sentirsi ridicoli nell'uscire in strada con una macchina fotografica. Arrivata a 40 anni ho deciso seriamente di cambiare questo andamento naturale delle cose. Non voglio che le mie figlie crescano senza conoscere bene la propria città. Non parlo solo dei luoghi più conosciuti naturalmente ma dei mille luoghi interessanti che spesso si ignorano. Poi io ho la fortuna di vivere in una delle città più belle del mondo dove ogni pietra ha qualcosa da raccontare, dove passeggiare per il centro è come sfogliare un libro d'arte. Troppi angoli poco conosciuti e troppe strade non ancora percorse. Roma è immensa e ed io ho l'opportunità di visitarla con calma e facilità.

Due settimane fa, uscendo dalla mostra di Paul Klee nel book-shop c'era una scelta incredibile di guide su Roma per bambini...non abbiamo resistito e ci siamo portate a casa il nostro buon proposito per iniziare le nostre visite della nostra bella città.

Oggi in occasione  del  venerdì del libro voglio mostrarle anche a voi. Questi due volumi sono entrambi della Lapis edizioni. Questa casa editrice ha stampato  un'intera collana dedicata al tema del "family friendly", spiegando, città per città, quali sono i posti a misura di bambino. I libri I bambini alla scoperta di...portano per mano le famiglie attraverso i luoghi più "family friendly" di molte delle città italiane.
Il primo ad esser pubblicato è "i bambini alla scoperta di ROMA ANTICA"


Lo scrittore  accompagna i piccoli turisti in un viaggio emozionante nella storia.
Percorsi, aneddoti,storie e illustrazioni in acquerello conducono i giovani turisti alla scoperta non solo dei principali monumenti di Roma ma anche dei suoi angoli nascosti e di particolari poco conosciuti . Cosa nascondono gli stretti e misteriosi vicoli, gli scorci dimenticati, cosa si cela dietro a monumenti e piazze che conosciamo da sempre?
Roma è una città che raccoglie leggende e aneddoti tutti da scoprire, lo scrittore ci invita a scoprirli passeggiando per la capitale.

Il secondo libro della collana, “I bambini alla scoperta di ROMA dal medioevo all'erà contemporanea", va a completare l’opera dedicata alle città di Roma.



E' nuovo e curato da archeologi e storici dell’arte. Questa guida offre un ampio panorama della città viaggiando attraverso i secoli, dal medioevo a l’età contemporanea. Dai vicoli nascosti di età passate alle grandi strade della capitale, i bambini scopriranno una città dai mille volti.
Tanti itinerari, la tabella cronologica, gli strumenti del turista, le mappe,le informazioni utili e ancora giochi e curiosità rendono la visita della città un’esperienza indimenticabile. In appendice le informazioni su tutte le attività che riguardano il mondo dei bambini: musei, cinema, teatri, librerie, biblioteche, giardini e parchi pubblici.

Questo modo nuovo di guardarsi intorno stimola la curiosità dei nostri figli e non solo perché anche io che sono ormai cresciuta amo rivivere la città eterna con gli occhi di un bambino.
Vi consiglio di cercare la guida della  vostra città e portarla con voi nelle prossime passeggiate.




42 commenti:

  1. Da comprare immediatamente!! Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi cuccioli sono dei super turisti e gradiranno

      Elimina
  2. Sei una mamma assolutamente da imitare e da onorare! Credimi.. sono iniziative meravigliose, queste curate dalla Lapis Edizioni. Ci sarebbe da fare la stessa cosa con questa grigia città, che tanto detesto per la sua freddezza e per il poco conto dato alle opere artistiche, storiche e architettoniche del passato. Se conti solo che per fare un parcheggio a Milano hanno raso al suolo le terme erculee romane.. puoi capire il mio dissenso, proprio perchè sono archeologa!! Un abbraccio a te e quel cucciolo dagli occhi di scoiattolino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo!! Che mi dici, qui non riescono a costruire nulla perchè non esiste luogo senza reperti. Comunque la guida esiste anche per Milano.

      Elimina
    2. Non dubito che esista.. ma che agli occhi di molti appaia inutile è una certezza.. non hai idea di che interesse che hanno qui per l'antichità: per loro sono più importanti parcheggi e centri commerciali... Che tristezza, cara! Un abbraccione, mamma super :)

      Elimina
  3. Li ho già addocchiati, ho pensato di tenerli in stand-by fino a che non riuscirò a organizzare un bel weekend a Roma.

    RispondiElimina
  4. Che bella idea..... lo terrò presente per qualche regalino

    RispondiElimina
  5. Carino questo suggerimento :-)
    Posso dirti una cosa?
    Il carattere del blog è carinissimo ma altrettanto difficile da leggere :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che puoi anzi devi, ne cercherò un altro più leggibile. Grazie

      Elimina
    2. Scusa se mi sono permessa...
      Però non cambiarlo solo per me... magari puoi fare un sondaggio per vedere se un problema mio oppure generale :-)

      Elimina
    3. Il sondaggio non è facilmente realizzabile. A me piace molto questo carattere lo trovo molto in linea con me e gli argomenti del blog ma anche io ho sempre pensato che non fosse tra i più leggibili. Appena ho un po di tempo penso ad una un'alternativa. Grazie

      Elimina
  6. Ammetto che mi sarebbe piaciuto riceverli quando ero bambina perchè l'amore per la storia, l'archeologia e l'arte è nato in me solo recentemente, mentre se giustamente stimolato può crescere fin da piccoli e far vedere con occhi interessati tutto ciò che di storico è intorno a noi!Roma poi parla da sola, potremo cercare Siena, la nostra città e partire da lì, scoprirei cose nuove anche io sicuramente!
    buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo si può educare al bello!

      Elimina
  7. Ottimo suggerimento... Non ho mai pensato di procurarmi guide "a misura di bambino"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Danno tutto un'altro significato alle visite

      Elimina
  8. Non conoscevo i libri di cui parli, ma noi abbiamo (oltre a una piccola guida di Roma per bambini vintage, acquistata su un banchetto del mercato) un'altro libro bellissimo sulla città dal titolo "A spasso per Roma" anche questo, come i vostri, delle edizioni Lapis.
    Anch'io penso che sia bellissimo fare i turisti nella propria città. Roma è grande e offre sempre qualcosa di nuovo da vedere o rivedere, basta darsi una mossa e non fossilizzarsi nel proprio quartiere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, noi proviamo a darci una mossa!

      Elimina
  9. Imparare viaggiando, ma anche viaggiare leggendo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava le nostre paroline preferite ;-)

      Elimina
  10. Ciao! Li ho incrociati in un recente viaggio, la prossima volta li prenderemo visto che veniamo spesso dalla cuginetta! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà che non combiniamo una gita tutti insieme ;-)

      Elimina
  11. Che belle iniziative! Andrò a vedere!
    Intanto Grazie gio!

    RispondiElimina
  12. ADORO quelle guide!!! :-) hai proprio ragione, quanto delle nostre citàà diamo per scontato!

    RispondiElimina
  13. Per noi che viviamo a Roma direi che è' un must!!!!
    Grazie per il suggerimento!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci rimane solo di trovare il tempo...

      Elimina
  14. Mi figlio mi ha ricordato che abbiamo letto un libro su Roma antica dello stesso illustratore che è' veramente bravo. Che memoria i bambini!!!!

    RispondiElimina
  15. Ti ringrazio perché mi stai facendo scoprire una cosa che non conoscevo (ammetto la mia ignoranza sulle guide per bimbi) e che trovo molto interessante.
    Buon fine settimana!
    Letizia

    RispondiElimina
  16. Abbiamo comprato anche noi il primo libro ma non lo abbiamo ancora usato. Pensavo in primavera di organizzare qualcosa insieme ad altri bimbi. Matteo avrà 4 anni e 1/ 2 e noi più tempo. Che ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente più crescono e meglio capiscono e ricordano ma ogni momento è buono ed ogni luogo è maggiormente adatto ad una fascia di età.

      Elimina
  17. Bellissima, questa idea. Perché all'esperienza del viaggio ci si può educare anche da giovanissimi. :-)

    RispondiElimina
  18. Idea geniale.

    Buona domenica cara!

    RispondiElimina
  19. mi sembrano entrambi perfetti per i regali di Natale... magari accompagnati da un "carnet" di ore che i genitori si impegnano a rendere libere per accompagnare i bambini a visitare - questa volta dal vivo - le bellezze di Roma.

    RispondiElimina
  20. ho queste guide in libreria da un paio di mesi e aspettavo l'occasione giusta per recensirle ... Che dire??? mi hai rubato le parole ... ;D
    Purtroppo gli ultimi 4 viaggi a Roma sono serviti solo per risolvere casini, quindi continuo a guardarle sullo scaffale aspettando il momento migliore per usarle sul campo ...
    Comunque su Roma ce ne sono diverse a misura di bambino, almeno guardando a quelle esposte a Roma Termini.
    spero di leggere presto un post con le vostre scoperte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il momento migliore per usarle quando torni a Roma da turista, ci facciamo un bel giro insieme.
      A prestissimo il primo post delle nostre gite in città

      Elimina
  21. Bell'idea, bei libri, bel consiglio.
    Condivido tutto e piano piano farò altrettanto, la mia è piccolina ancora, ma è incredibile come capiscano, colgano, ricordino.
    :)

    RispondiElimina
  22. Brava! Sai che grazie alla tua segnalazione ne ho trovato uno che parla della nostra città?
    In Italia ogni borgo è "Città d'arte" e vivere da turisti i propri luoghi è stupendo :)

    RispondiElimina
  23. Vedró se c'é anche per la mia cittá!

    RispondiElimina
  24. ma che bello questo suggerimento! lo annoto... ma se verremo mai a Roma... potrei preferire al libro... una guida in carne ed ossa, magari accompagnata dai suoi pargoli... una caso? Tu!

    RispondiElimina
  25. Siiiii certo con tanto piacere

    RispondiElimina