venerdì 23 marzo 2012

La voce dei colori




Oggi, per il venerdì del libro, questa meravigliosa iniziativa alla quale ormai non posso mancare, vi voglio riparlare di un libro del quale avevo già scritto in precedenza. Il primo libro trattato nel mio blog quando mi leggevano in pochi e siccome il libro, a mio avviso, merita molto ve lo ripropongo per dargli maggiore condivisione.




 Durante una delle mie fughe in libreria, ho visto un libro per bambini che ha decisamente catturato la mia attenzione. La mia passione per le illustrazioni e le storie di un certo tipo mi hanno fatto subito decidere di portarlo a casa con me.


Nel libro intitolato La  Voce Dei Colori , Jimmy Liao  lo scrittore, narra il percorso che una bambina compie attraverso la sua immaginazione in seguito alla perdita della vista. Il tutto è raccontato con stupefacenti immagini evocative e brevi descrizioni poetiche
 La bambina scendendo in una metropolitana, entra metaforicamente nella vita, attraversa un mondo surreale fatto di ricordi e fantasie, trova soluzioni ai suoi problemi, generando luce dal buio.


Il libro è stato presentato a Torino lo scorso 20 novembre, in occasione della giornata mondiale dei diritti dell'infanzia.
Per la prima volta in Italia il più famoso autore-illustratore asiatico.




Questo libro mi è piaciuto veramente molto. L'ho acquistato per le immagini che sono acquerelli dove la tavolozza cromatica non conosce limiti ma mi ha colpito anche la storia.
 La bambina senza nome con i suoi occhiali e il suo bastone ha una visione positiva del mondo nonostante il suo handicap.
Ogni sua parola sembra essere una lezione di vita, un messaggio chiaro: "una via d'uscita si trova sempre", "tutto ciò che si può dimenticare non è poi così importante", il linguaggio poetico di Liao ci richiama a riflessioni continue sul mondo in cui viviamo.




Come dice lui nel libro "meglio sederci, sorseggiare un tè con tutta calma e raccontarci i nostri sogni".
Non è solo un libro per bambini ma anche per adulti. Un libro poetico che si apre con una dedica ai poeti. Un testo che accompagna come una partitura musicale questo concerto di immagini. Nel libro questo straordinario autore-illustratore di Taipei guarda all'arte di Matisse Chagal, Magritte mette in campo personaggi del fiabesco e della letteratura per ragazzi.


Le illustrazioni ci mostrano, oltre i labirinti di una metropolitana che cambia ad ogni fermata, la ricchezza dell'animo umano e la potenza dell'immaginazione. La bambina ci invita a non chiuderci all'interno del perimetro del "già visto" ma di aprirci alle molte forme di incontro che la vita ci offre. Ci esorta a trovare nuove soluzioni ai problemi, a trovare altre occasioni di visione.
Se vi capita di vederlo in libreria sedetevi a sfogliarlo perchè ne vale veramente la pena.






Oggi vorrei anche ringraziare Paola per questa iniziativa che trovo arricchisca i nostri scambi e ricordarvi la sua biblioteca virtuale con le nostre proposte su Anobi.

26 commenti:

  1. Illustrazioni bellissime, hai proprio ragione. Grazie per averlo riproposto!

    RispondiElimina
  2. è meraviglioso, soprattutto per le illustrazioni e poi per il concetto di base!

    RispondiElimina
  3. é davvero molto bello. Le illustrazioni che ci mostri parlano da sole. Spero di riuscire a trovarlo in libreria.

    RispondiElimina
  4. che bello! queste immagini sanno di magico e la magia è un bel linguaggio da usare con i bambini. ho un nipotino di 3 anni e mi piace molto leggere con lui. aggiudicato per il prossimo acquisto! grazie per la segnalazione

    RispondiElimina
  5. Davvero particolare... Molto d'effetto. Non lo conoscevo

    RispondiElimina
  6. Grazie Giorgia, hai fatto benissimo a riproporcelo, è davvero molto intenso, ed ora provvederò a girare il link della tua bella recensione ad una mia cara amica che sono certa l'apprezzerà moltissimo. A presto,
    Michela

    RispondiElimina
  7. Ma che belle queste immagini!

    RispondiElimina
  8. Ma che bello! il libro sembra interessantissimo e le immagini sono spettacolari

    RispondiElimina
  9. Grazie per avercelo segnalato, le illustrazioni sono stupende e la storia tratta contenuti delicati con molto tatto.

    RispondiElimina
  10. Queste illustrazioni sono una bomba.

    RispondiElimina
  11. Disegni e messaggi meravigliosi, grazie.

    RispondiElimina
  12. Favolose queste illustrazioni, fanno sognare e immaginare un mondo pieno di meraviglie. Molto utile anche ad un adulto.
    Un bacio
    Francesca

    http://thetraveldiaryblog.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia questo libro, ti fa venir voglia di comprarlo subito:) brava!

    RispondiElimina
  14. Ma è fantastico! Lo cercherò...grazie!

    RispondiElimina
  15. Uma beleza a ilustração. Gosto muito do teu blog pela leveza que tem.
    (Una bella illustrazione. Mi piace molto il tuo blog, che ha la leggerezza.)

    Abraço

    Meri Aleixo

    RispondiElimina
  16. Sapevo che sarebbe piaciuto agli amici del venerdì del libro. Un saluto a tutte.

    RispondiElimina
  17. Che splendide illustrazioni :-D Sono senza parole.
    La storia che presenti mi piace un sacco, cosi' come la citazione che proponi "meglio sederci, sorseggiare un tè con tutta calma e raccontarci i nostri sogni"...
    Magnifica!
    Un bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
  18. Fantastiche illustrazioni..mi piace davvero.

    RispondiElimina
  19. Hai fatto bene a riproporlo, davvero ne poteva sfuggire l'essenza!
    A parte le illustrazioni, belle e originali, i contenuti, come tu dici, sono davvero adattianche ad un pubblico adulto.

    RispondiElimina
  20. Un libro splendido e toccante! Il tema mi colpisce perché ho una cara amica che ha vissuto questa dolorosa esperienza, ma ha saputo affrontare ogni sfida con una forza ed un coraggio incredibili. Dovrei davvero leggerlo. Grazie per il suggerimento!

    RispondiElimina
  21. molto bello, hai fatto bene a riproporlo! ciao

    RispondiElimina
  22. le illustrazioni sono splendide e la storia anche ... grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
  23. mi serve una chiave interpretativa dei tuoi punti esclamativi.

    RispondiElimina